Avvocato Attilio Pinna - Sassari Sardegna | Vacanze rovinate, come comportarsi?
dfavxzc cxvcxvxcvcxv
348
post-template-default,single,single-post,postid-348,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive

Vacanze rovinate, come comportarsi?

Spero sinceramente che abbiate avuto l’occasione di godervi queste vacanze pasquali, magari andandovi a rilassare, a seconda dei vostri gusti, sul mare, in montagna oppure bighellonando per il centro di qualche città storica.

Non so se vi è mai capitato – spero vivamente di no, perché è un evento che vi rovina la digestione per un po’ – di aver organizzato tutto nei minimi dettagli, dai giorni di ferie presi a lavoro fino alle attività da svolgere nella vostra meta ambita e poi vedere tutta una serie d’imprevisti e problemi che fanno pian piano crollare la vostra pianificazione perfetta.

Problemi col biglietto aereo prenotato dal vostro tour operator, stanza prenotata che non è quella che avevate visto sul sito internetvolo cancellato dalla compagnia area o coincidenza persa a causa di uno sciopero aeroportuale imprevisto, problemi con la macchina dell’autonoleggio o ancora attività modificate, cancellate o semplicemente diverse da come erano state descritte dall’agenzia turistica.

Alcune volte questi inconvenienti possono essere ignorati, altre volte aggiustati e corretti in corso d’opera ma, più volte, possono proprio rovinare una vacanza da tempo agognata. Da un punto di vista giuridico questo danno ricomprende non solo una lesione patrimonialema anche una morale, dovuta allo stress subito a causa del disservizio.

In quanto al primo tipo di danno abbiamo ampia giurisprudenza che permette di quantificare agevolmente la liquidazione, ma il danno morale risulta ancora relativamente fumoso e incerto.

I giudici italiani hanno largamente riconosciuto negli anni il diritto del consumatore ad ottenere il risarcimento dei danni derivanti dall’impossibilità di vivere un sereno periodo di vacanza perché rovinato da imprevistidifficoltà eritardi, facendolo rientrare in diverse tipologie di lesione.

Da una parte sono stati utilizzati il danno morale e biologico intesi come “stress emotivo” o “emotional distress”, oppure il danno materiale dovuto alla lesione del bene “vacanza” o infine il danno da perdita di chance.

Si è raggiunta una vera definizione del danno morale da vacanza rovinata solo con una pronuncia della Corte di Giustizia Europea – Sent. n. 168/2002 – che ha affermato il diritto del consumatore al risarcimento del danno morale derivante dall’inadempimento o dalla cattiva esecuzione delle prestazioni fornite in occasione di un viaggio tutto compreso.

A questa pronuncia si è riallacciata la Corte di Cassazione italiana, che ha ritenuto sufficiente la prova fornita dai turisti circa l’inadempimento dell’operatore turistico ai fini del riconoscimento del danno morale da vacanza rovinata nella Sent. n. 7256/2012. In pratica questo danno è di natura psico-fisica, dovuto alla mancata realizzazione, in tutto o in parte, della vacanza programmata, provabile con la dimostrazione dell’inadempimento del contratto di pacchetto turistico.

La quantificazione del danno sarà stabilità in via equitativa dal giudice, qualora quest’ultimo individui la lesione della finalità turistica e di svago tipica della vacanza.

Per concludere, qualche consiglio di viaggio, in modo da avere una tutela quanto più ampia e sicura possibile: è bene stipulare prima di partire la giusta assicurazione per pararsi le spalle dagli imprevisti più comuni, dalla perdita dei bagagli in aeroporto ai mezzi di trasporto, dall’aereo fino a macchine che si utilizzano in loco.

I romani dicevano sempre “Si vis pacem, para bellum”“Se vuoi la pace, prepara la guerra”, che nel nostro caso traduciamo con l’invito ad esser sempre preparati ad ogni evenienza, in modo da godersi in santa pace le meritate vacanze.